Nasce il blog di «Dialoghi»

di 

Mentre stiamo per celebrare i venti anni della nostra rivista nel 2021, un nuovo spazio di comunicazione e di riflessione si aggiunge alle pagine di «Dialoghi». Uno spazio che con cadenza periodica (ogni quindici giorni, per ora) offrirà una chiave di comprensione in ordine a eventi o questioni di più stretta attualità, attraverso testi brevi e di rapida lettura.

Lo stile è quello di sempre, che ha caratterizzato questa bella avventura di impegno culturale fin dall’inizio, fin da quando abbiamo immaginato come Azione cattolica uno strumento agile di confronto e di ricerca, il più aperto e condiviso possibile. Uno strumento per interrogarsi, per riflettere e per interrogare la realtà, per poterci aiutare reciprocamente a stare dentro il tempo in cui il Signore ci ha posto, dentro il mondo che abitiamo, non come estranei ma come cittadini degni del Vangelo, portatori di gioia e di speranza perché capaci di scrutare e di interpretare i segni dei tempi secondo il metodo indicato dal Concilio.

Se è vero che, come scrive Romano Guardini nelle sue Lettere dal lago di Como, «il tempo che viviamo è dato a ciascuno di noi come terreno sul quale dobbiamo stare e ci è proposto come compito che dobbiamo eseguire», vogliamo insieme imparare ad amare il nostro tempo perché «noi stessi siamo il nostro tempo». Vogliamo comprenderne le dinamiche di senso, attraversarne le questioni, accoglierne le sfide, nella consapevolezza che tutto questo è parte di noi e che rispetto a tutto ciò siamo chiamati a valutare, scegliere, prendere posizione.

Sappiamo che l’annuncio del Vangelo non può che passare da cuori che pensano e intelligenze che avvertono con commozione la vita nel suo accadere. E in questo tempo, in modo particolare, in cui siamo tutti come sospesi tra paure e speranze, tra desideri e incertezze, tra l’attesa che tutto passi e la consapevolezza che le tracce o i solchi di quello che sta accadendo rimarranno, è forte l’esigenza di non smettere di pensare, di cercare di capire per non vanificare le sofferenze di tanti e per immaginare un mondo diverso a partire da quello che questa crisi può insegnarci.

«Dialoghi» è uno spazio per pensare e per ascoltare ciò che il nostro tempo ha da dirci, uno spazio per pensare la vita e per pensarla insieme.

Ci auguriamo che possa esserlo anche il blog che oggi inauguriamo.

Pina De Simone
Direttrice di «Dialoghi»