a cura di Franco Miano, a cura di Giuseppe Notarstefano

Pensare e generare un mondo aperto

La persistenza degli effetti connessi alla pandemia a livello nazionale e globale, legati in gran parte alla riduzione della mobilità, al contenimento sociale e alla gestione dell’emergenza sanitaria, hanno provocato un ridimensionamento di molte branche di attività economica, fatto riemergere il ruolo e l’importanza dell’intervento pubblico degli Stati e di una gestione lungimirante delle politiche di spesa, messo in allarme sulla potenzialità di nuove forme di disuguaglianza non solo economica ma anche sociale e sanitaria, segnato un punto di non ritorno sulla necessità di forte discontin

Editoriale

Vent’anni di «Dialoghi» e oltre

di Pina De Simone, di Luigi Alici, di Luciano Caimi, di Piergiorgio Grassi

«“Il mattone servì loro da pietra e il bitume da cemento” (Gen 11,3). Non basta il cemento per costruire la città, ma, a volte, quando le pietre non mancano, il cemento può risultare prezioso. Questa rivista vuole essere una modesta, ma preziosa “fabbrica di cemento”, un cantiere a cielo aperto per aiutare, insieme con altri cantieri (speriamo molti altri), a trasformare le pietre in città. Una città che non si lasci corrompere dal miraggio diabolico di potersi innalzare con le proprie forze al di sopra di se stessa, fino a cancellare ogni distanza tra la terra e il cielo. È possibile costruire una città in cui vivere bene, in cui il prossimo e lo straniero, l’uomo e la donna, il vecchio e il bambino, il credente e il non credente possano incontrarsi e scambiarsi gesti profetici d’ospitalità e d’amicizia. Il dialogo, che è la cifra inconfondibile della fraternità, ne rappresenta la condizione indispensabile. E la fraternità, quando è autentica, non è mai una fuga dalla verità:...

Blog

Famiglia nel tempo del distanziamento

di Giovanni Grandi

Dire “famiglia” è dire un’infinità di situazioni diverse, impossibili da riassumere in pochi tratti che le accomunino. Certo, se facessimo una piccola “teoria della famiglia” ce la faremmo anche, ma l’impressione che ho è che in questo modo si finirebbe per scivolare verso il “dover essere”, ed è un passaggio che forse non ci aiuta particolarmente. I modelli astratti, quando si parla delle relazioni, generano degli effetti paradossali: chi non si riconosce in quei tratti li percepisce come una accusa di fallimento o di devianza, oppure semplicemente li commenta in modo cinico e disincantato (“vabbeh, in teoria, ma poi…”); chi invece si riconosce nei tratti del modello rischia al...

leggi tutto

Abbonamenti

Abbonati a Dialoghi

Trimestrale di attualità, fede e cultura promosso dall'Azione Cattolica Italiana

I Quaderni di Dialoghi

I Quaderni di Dialoghi

Sono qui raccolti i contributi di maggior rilievo offerti dal gruppo di ricerca e studio della rivista Dialoghi.